Bipolarmind … poesia

il

Il nostro poeta .. era noi piacciono sempre di più !

Ero stanco
Per questo,
Lo incatenai,
Doveva essere l’ultima bruciatura.
Restavo esterrefatto
Davanti alla sua tenacia,
Nei vani tentativi di riprovare,
Avrebbe dovuto capire.
Non potevo più tollerare
Quel dolore
Ad ogni fallimento,
Non rimaneva spazio sul corpo.
Mi sarei accontentato,
Di una grigia
Quiete,
Sospeso in una fredda nebbia.
Eppure continuava,
Imperterrito, ad aspettare
Un’altra scintilla,
Lo credevo spento.
Eppure quel giorno
Un fulmine ruppe
Le catene
Le sue fiamme si riaccesero
E battendo forte
Venne da me
E mi sussurrò
quella sarà l’ultima bruciatura.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Perseide💫 ha detto:

    Come sempre… diventa sempre più profondo e bravo. 💫 sera ragazzi felici!❣️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...