I luoghi del cuore : Moniga del Garda


Un paio di settimane fa siamo stati a Sirmione …..

https://pikaciccio.blog/2018/04/24/un-po-di-coccole-a-sirmione-per-noi-e-per-atos/

abbiamo quindi pensato di farvi conoscere un’altra località del lago di Garda che amiamo molto sia per motivi sentimentali e anche per la sua bellezza e tranquillità ….

Moniga sul Garda …..

Un piccolo comune sul sponda Bresciana del Lago di Garda

Curiosità :

Il paese è soprannominato “Città del Chiaretto” dal nome del tipico vino rosato, caratteristico della Valtenesi, ottenuto dalle uve del vitigno Groppello attraverso una particolare fermentazione in rosé. Dal giugno 2008 a Moniga viene organizzata la rassegna nazionale dei vini rosati “Italia in Rosa”.

Ottimo vino leggero fresco ….. ma non è per questo che abbiamo scelto di parlarvi di questo luogo…..

Ma la ragione arriva dal cuore …… è stato il primo nostro week end assieme …… la nostra prima fuga romantica…….e le prime domenica con tutti i ragazzi …..ecco qua alcune vecchie foto … aiuto sono passati cinque anni …

e poi nel corso degli anni un rifugio dove godere di pace e tranquillità…..

Questa piccola localita turistica è veramente carina e se non ci siete mai stati ne vale la pena…

Noi amiamo il lago di Garda ….. anche perchè è facilmente raggiungibile, l’unico problema è che il sabato e la domenica da primavera ad autunno le località più rinomate come Sirmione, Garda Bardolino etc…. sono veramente strapiene di turisti….

Moniga invece è decisamente più umana come direbbe Fantozzi ……

Da vedere  il castello da cui si gode una vista stupenda…..

Il Castello di Moniga

Tra i borghi fortificati sorti sulle colline gardesane nel X secolo, il castello di Moniga è uno fra i meglio conservati, sia per quello che riguarda la pianta, sia per le strutture murarie.
Poiché non vi è mai stata la presenza di un palazzo signorile e mai un signore del luogo vi ha abitato, è corretto definirlo un castello-ricetto (dal latino receptum = rifugio): una semplice aggregazione di case dove la popolazione del villaggio circostante si rifugiava in caso di pericolo, portando con sé quanto necessario al suo sostentamento.
E’ dunque una costruzione difensiva di tipo comunale, molto simile a quella di Padenghe e alle altre presenti in Valtenesi.
Non solo: è proprio tra i vari castelli della zona che, nel periodo delle invasioni barbariche, si sviluppò un ingegnoso sistema di collegamento grazie al quale, attraverso l’uso di precisi segnali, era possibile avvisare del pericolo da qui fino alla città di Brescia.

Il castello si trova nella parte occidentale dell’abitato, su una leggera altura coltivata a vigneto; non è, come altre costruzioni simili, sul ciglio di una scarpata, ma sulla strada che collega alcuni dei castelli di cui abbiamo parlato.
Ed è proprio la sua posizione ben poco strategica, grazie alla quale non ha mai subito assalti e conquiste significativi, che gli ha garantito una così buona conservazione, preservandolo da profonde trasformazioni architettoniche.
Fu costruito, come gli altri, per far fronte alle invasioni ungare del X secolo; poi, ormai diroccato, per un certo periodo il castello venne abbandonato.

Proprio sotto il castello si trova un piccolo chiosco dove potete godervi un aperitivo con vista lago…..

Nel nostro girovagare ci è capitato anche di imbatterci in un piccolo museo…. dove ci si ritrova improvvisamente nel passato….

LE ROBE DE NA OLTA

Il lungo lago offre invece  piccoli bar e ristoranti che si affiacciano sul porticciolo

img_3363

una lunga passeggiata …. che vi conduce fino a Padenghe….

Ci siete mai stati ??

Annunci

18 commenti Aggiungi il tuo

  1. Paola ha detto:

    Che meraviglia

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      Grazie ci sei ma stata ?

      Mi piace

      1. Paola ha detto:

        No ma tutti dicono che sia bello

        Piace a 1 persona

      2. pikaciccio ha detto:

        Vero ci sono tanti angoli nascosti da scoprire

        Mi piace

      3. Paola ha detto:

        Immagino

        Piace a 1 persona

  2. alemarcotti ha detto:

    No…. Ma il museo mi incuriosisce

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      E’ veramente una bomboniera

      Piace a 1 persona

  3. alemarcotti ha detto:

    E il vino è buono😀

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      Buonissimo ciao Ale 😘

      Piace a 1 persona

  4. ehipenny ha detto:

    Bellissima! Sono stata sul Garda ma qui no 😀

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      Se ti capita vacci soprattutto d’estate

      Piace a 1 persona

  5. italiafinlandia ha detto:

    Ciao Pikaciccio! Che bellezza e che fortuna avere il Garda, per noi veronesi…o no?

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      Proprio vero 👍

      Mi piace

  6. Paola ha detto:

    Non conosco, conosco poco tutto il lago di Garda. Cercherò di rimediare

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      noi la consigliamo perché diversa dalle solite pur bellissime località lacustri … ciao Paola

      Piace a 1 persona

  7. Bellissimo posto…il vino deve essere buonissimo!

    Piace a 1 persona

    1. pikaciccio ha detto:

      Ottimo e delicato ciaooo

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...